Apparecchi ortodontici

La salute del cavo orale è influenzata da diversi fattori quali il numero, la posizione, la morfologia degli elementi dentali e la crescita delle ossa mascellari.

L’ immagine e la cura di se stessi hanno assunto via via un ruolo di importanza sempre maggiore, sia nei rapporti sociali che professionali: infatti viso e sorriso sono considerati mezzi di relazione interpersonale molto importanti.

 

A cosa serve l' ortodonzia?

L’ ortodonzia trova indicazioni di ordine funzionale ed estetico:

  • interviene in una prima fase del trattamento (fase preventiva) neutralizzando l’ azione dei fattori esogeni sfavorevoli;
  • in una seconda fase (intercettiva) modificando il vettore di accrescimento delle basi ossee mascellari;
  • può poi rendersi necessaria una terza fase (correttiva) nella quale ci si propone di allineare gli elementi dentali per armonizzare il sorriso e perfezionare l’ occlusione;
  • l’ ultima fase (contenitiva) è atta a mantenere nel tempo i risultati terapeutici ottenuti.
Studio ortodontico

Studio ortodontico

E’ necessario per decidere il trattamento più adatto al vostro caso, esaminando i denti, la mandibola, la mascella, le articolazioni, la forma e il profilo del viso, il modo di masticare e deglutire.

Questi esami vengono ottimizzati per mezzo delle registrazioni diagnostiche:

  • la radiografia panoramica serve per avere un quadro generale riguardo la posizione e il numero dei denti;
  • la teleradiografia serve per eseguire delle misurazioni utili per impostare il trattamento ortodontico;
  • i modelli di studio permettono di verificare la posizione dei denti, lo spazio disponibile e l’occlusione tra le arcate;
  • le foto intra/extraorali per la registrazione del viso e dei denti prima del trattamento.
Principali Difetti Ortodontici

Principali Difetti Ortodontici

Morso aperto: chiudendo con i denti molari, i denti anteriori non si toccano.
Morso profondo: chiudendo con i denti molari, i denti anteriori superiori coprono troppo quelli inferiori.
Morso incrociato: chiudendo con i denti molari, qualche dente superiore chiude internamente a quelli inferiori.
Prima classe: l’ arcata superiore è in posizione corretta rispetto all’ inferiore, ma i denti sono affollati, storti o lontani dalla loro normale posizione.
Seconda classe: l’ arcata superiore è troppo in avanti o quella inferiore troppo indietro.
Terza classe: l’ arcata inferiore è troppo in avanti o quella superiore troppo indietro.

Trattamento Ortodontico

  • L’ apparecchio mobile è usato solitamente nella prima fase del trattamento per espandere il palato, guidare la masticazione e correggere abitudini quali succhiare il dito e respirare con la bocca;
  • gli apparecchi fissi sono usati di solito quando sono presenti quasi tutti i denti permanenti. Consistono di brackets incollati sui denti e uniti gli uni agli altri mediante un filo metallico che viene modellato e sostituito durante le visite di controllo;
  • l’ espansore palatale allarga il palato in modo da creare uno spazio sufficiente in soggetti con denti affollati.
  • la trazione extraorale aiuta a spostare i denti nella posizione corretta. 

Alla fine del trattamento è poi necessario l’utilizzo di una CONTENZIONE per non perdere i risultati ottenuti.

Dieta, Igiene Orale e Cura

Dieta, Igiene Orale e Cura

Apparecchio mobile: la pulizia si effettua con spazzolino, dentifricio e esclusivamente acqua fredda. Se l’apparecchio dovesse rompersi consultate subito il vostro dentista e non provate ad aggiustarlo da soli, in quando comporterebbe la perdita del vostro apparecchio.

Apparecchio fisso: è necessario evitare cibi che si attaccano ai denti e all’apparecchio (gomme, caramelle), cibi duri e croccanti (patatine,popocorn e noccioline), che possono danneggiare o rompere i brackets. Vi consigliamo di tagliare tutto a piccoli pezzi e di spazzolare i denti dopo ogni singolo pasto, meglio se con uno spazzolino ortodontico. Le setole devono essere infilate sotto l’arco ortodontico e effettuando movimenti circolari sia ottiene la pulizia sia dei denti, che dei brackets.
E’ molto importante l’ utilizzo del filo interdentale tra dente e dente, facendolo scorrere sotto l’arco ortodontico e strofinandolo lungo la superficie dei denti e attorno agli attacchi. Al termine della pulizia i vostri brackets dovrebbero essere lucidi e le gengive rosa chiare.

Vi aiuteremo in ciò, omaggiandovi di un kit di scovolini interdentali in varie forme e misure, adatti nei casi in cui vi siano degli spazi più larghi tra i vostri denti.

Richiesta informazioni

Richiedi maggiori informazioni sulle prestazioni effettuate dal nostro studio dentistico.

Richiedi Ora